Parquet: ambienti, suggerimenti e tendenze

Parquet. Naturale, profumato, materico, elegante, raffinato, affascinante, confortevole…mutevole. Eterno, senza tempo va oltre le mode passeggere. Si evolve, si rinnova ma resta sempre un evergreen delle pavimentazioni in grado di dare carattere, valorizzare l’arredo delle abitazioni e conquistare il cuore di chi lo sceglie.

Molto spesso quando siamo nel limbo dell’indecisione rispetto a due cose che ci piacciono particolarmente, alla fine finiremo sempre per eleggere al trono quella che maggiormente ci rimanda a sensazioni di positività e benessere. Così, allo stesso modo, quando si fa capolino nel mondo caldo ed affascinante del parquet si è alla ricerca di quell’essenza maggiormente affine a noi stessi e ai nostri gusti personali.

Il bello del legno è proprio quello di essere un materiale dalle vesti molto versatili, che riesce ad adattarsi e a dare carattere a tutti gli stili abitativi. La vasta gamma di essenze, tinte, sfumature e finiture, permette di personalizzare il contesto abitativo richiamando diverse atmosfere, dalle più tradizionali alle più moderne ed attuali.

Durante la scelta del parquet bisogna tenere conto di più fattori: il tono di colore del legno, la luminosità dell’abitazione, le dimensioni e lo stile d’arredo. Ognuno inciderà in modo rigorosamente prezioso nel risultato finale dello scenario abitativo ricercato.
Con un parquet dai toni scuri ed una buona esposizione alla luce dell’abitazione, si valorizzano facilmente i componenti d’arredo suscitando sensazioni di eleganza e contrasti di colore interessanti, mentre la scelta di toni chiari ricrea una superficie molto naturale e neutra sulla quale poter giocare con colori d’arredo come il tortora o con toni più accesi.

Con una pavimentazione in legno “importante”, magari antica o vintage, che da carattere all’abitazione, si può optare per uno stile d’arredo dal gusto neoclassico con tonalità sobrie e colori neutri. Se invece si preferisce una continuità di toni, senza particolari contrasti, conviene allora orientarsi su colori perfettamente coordinati, mantenendo delle tinte neutre per le pareti (avorio, crema, bianco) sia per esempio che il legno dia sul rossiccio o che dia su tonalità di grigio.

Nelle abitazioni dalle dimensioni modeste, i legni chiari come il rovere, il faggio o l’acero, donano maggiore lucentezza ed ampiezza. Nelle abitazioni di gradi dimensioni si può spaziare con pose di diverse geometrie, come ad esempio la raffinata spina ungherese o parquet a disegno senza limiti di forme, e con colori più intensi ed importanti, che esalteranno il carattere degli arredi.

Un suggerimento: per le abitazioni dalle dimensioni modeste sono consigliabili listoni posati a cassero regolare a correre, in cui i singoli elementi vengono disposti nel senso della loro lunghezza, ricreando un disegno che conferisce maggiore continuità alla pavimentazione, distendendo così la visione dello spazio. Anche posare lo stesso tipo di parquet in tutte le stanze darà una maggiore sensazione di continuità e profondità all’abitazione. Ciò non toglie che si può osare oltre le convenzioni! Ci sono eccezioni che vanno studiate di volta in volta con un illuminotecnico professionista, rivedendo quindi i fondamenti compositivi: fate queste scelte con maestria e sarete sempre soddisfatti!

Per quanto riguarda le essenze del legno più richieste, possiamo sicuramente dire che le intramontabili tonalità chiare e naturali del Rovere sono tra le più ricercate. Legno europeo, controllato, resistente e materico, si presta a differenti interpretazioni che lo rendono molto versatile e sempre attuale. Insomma, una certezza!

Colore attualmente di tendenza, nelle case dallo stile più moderno, è invece il Grigio-Tortora, dalla tonalità abbastanza neutra, che, però, se vira un po nell’azzurro non starà affatto male nella vostra adorata e fresca casa al mare in perfetto stile provenzale con l’impiego di materiali naturali come i sassi, molto di tendenza quest’anno! Altra tenenza assolutamente in voga è il rivestimento in legno a pareti sottoforma di boiserie.
Dal colore caldo ed acceso, di inconfondibile eleganza, il Ciliegio è un legno sempre molto amato e ben apprezzato, impiegato per la realizzazione anche di pavimenti più sofisticati.

Il Noce, invece, è certamente uno dei legni più conosciuti e pregiati. Maggiormente impiegato in tutto il mondo per la sua particolare lavorazione e la sua notevole bellezza. Non dimentichiamoci del calore del Teak che fa da padrone sulle barche e trova al tempo stesso versatilità negli abbinamenti ed estrema eleganza nelle nostre abitazioni cittadine.

 

Giorgia S.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *